Il capitalismo sta uccidendo il pianeta: è ora di smettere di comprare la nostra stessa distruzione

Invece di concentrarci su “cazzate micro-consumistiche” come abbandonare le nostre tazze di caffè di plastica, dobbiamo sfidare la ricerca della ricchezza e scendere di livello, non salire.

di George Monbiot, The Guardian – 30/10/2021

C’è un mito sugli esseri umani che resiste a tutte le prove. Che mettiamo sempre al primo posto la nostra sopravvivenza. Questo è vero per altre specie. Quando si trovano di fronte a una minaccia imminente, come l’inverno, investono grandi risorse per evitarla o resisterle: migrando o ibernando, ad esempio. Gli umani sono un’altra cosa.

Di fronte a una minaccia imminente o cronica, come il clima o il collasso ecologico, sembriamo fare di tutto per compromettere la nostra sopravvivenza. Ci convinciamo che non è così grave, o addirittura che non sta accadendo. Raddoppiamo la distruzione, scambiando le nostre normali auto con SUV, volando su Oblivia su un volo a lungo raggio, bruciando tutto in una frenesia finale. Nella parte posteriore della nostra mente, c’è una voce che sussurra: “Se fosse davvero così serio, qualcuno ci fermerebbe”. Se ci occupiamo di questi problemi, lo facciamo in modi meschini, simbolici, comicamente inadatti alla scala della nostra situazione. È impossibile discernere, nella nostra risposta a ciò che sappiamo, il primato del nostro istinto di sopravvivenza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: